Perché il nostro corpo invecchia? Da cosa é veramente determinato l’invecchiamento cellulare?

Perché il nostro corpo invecchia? Da cosa é veramente determinato l’invecchiamento cellulare?

L’invecchiamento è un processo biologico che colpisce tutte le cellule del nostro organismo ed è dovuto all’accorciamento dei TELOMERI (le parte terminali delle estremità del DNA con funzione protettrice e stabilizzante), che sono definiti il nostro “OROLOGIO BIOLOGICO”.

Le ricerche sulla biologia dei TELOMERI e la scoperta che l’invecchiamento è programmato all’interno del nostro DNA fecero meritare il Premio Nobel per la Medicina 2009 a tre scienziati E. Blackburn, C. Greider, J. Szosak.

 I TELOMERI si accorciano ad ogni replicazione del DNA man mano che le cellule invecchiano ed il loro accorciamento è responsabile delle malattie correlate con l’età, quali tumori, malattie autoimmunitarie e cardiache.

Infatti, quando i telomeri diventano troppo corti, le cellule del nostro corpo non possono svolgere più le loro normali funzioni, al punto che iniziano ad autodistruggersi per poi morire.

La scienza chiama questo processo “apoptosi”, un fenomeno controllato geneticamente che determina la morte programmata di una cellula ad un certo punto del suo ciclo vitale.


L’analisi della lunghezza dei telomeri è un indice accurato dell’età biologica.

Alla nascita la lunghezza media dei telomeri è di 10.000 bps (paia di basi) e le cellule hanno a disposizione nel corso della vita un numero limitato di divisioni, che è di circa 50 volte. Ogni anno si perdono da 35 a 150 coppie di basi e a 20 anni di età la lunghezza media è di circa 8.000 bps.

La velocità di accorciamento (da 35 a 150 bps) è determinata dal nostro stile di vita.

Se conduciamo una vita sregolata, fumiamo, non dormiamo a sufficienza, abbiamo abitudini alimentari scorrette con carenze vitaminiche, beviamo troppo alcool, usiamo droghe, siamo obesi e sedentari, conduciamo una vita stressante, beviamo poca acqua, siamo esposti a sostanze tossiche, allora le nostre cellule saranno costrette a dividersi più velocemente per riparare i danni subiti dai tessuti, i telomeri si accorceranno più velocemente e noi conseguentemente invecchieremo precocemente.

Per esempio una persona che perde in un anno 35 bps invecchia cinque volte più lentamente rispetto a una che ne perde 150.

Oggi rallentare il processo d’invecchiamento finalmente si può!

La ricerca scientifica più avanzata è oggi rivolta a comprendere come preservare la lunghezza dei telomeri per prevenire e trattare le malattie dell’invecchiamento e rendere cosi possibile l’allungamento della vita dell’uomo fino a un limite massimo teorico di circa 125 anni.

La TELOMERASI è un enzima in grado di rallentare o addirittura invertire l’accorciamento dei telomeri, per questo è stato definito l’enzima dell’IMMORTALITA’ CELLULARE”.

Oggi esiste una molecola in grado di attivare l’enzima telomerasi e di contrastare l’accorciamento progressivo dei telomeri durante il processo d’invecchiamento.

Tutto questo è semplicemente fantastico!!

Lo puoi scoprire qui!

Sii felice e vivi in salute, Alessandra

E in più per te un regalo per la Tua salute…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *